Colorare le uova di Pasqua è una delle tradizioni più antiche del cristianesimo. Infatti, risale a più di 2500 anni fa. Ma perché proprio le uova? In questa tradizione le uova simboleggiano la rinascita e sono strettamente legate alla Risurrezione di Cristo.

Nella maggior parte dei paesi europei, la tradizione di colorare le uova di Pasqua è stata lentamente sorpassata da quella di regalare quelle di cioccolato o dei dolciumi, per la gioia dei più piccoli. Nonostante ciò, nei paesi cristiano-ortodossi questa abitudine è rimasta intatta, rappresentando un’occasione per unire famiglia e amici per celebrare una delle feste più amate di tutti.

Essendo noi ortodosse, negli anni abbiamo sperimentato diverse tecniche per rendere le nostre uova di Pasqua più belle e divertenti. Abbiamo quindi deciso di condividerne con voi alcune 🙂

 

Colorare le uova di Pasqua: ecco alcune idee

 

 

Tinta classica

Uno dei modi più semplici per ottenere degli ottimi risultati è quello di utilizzare le tinte classiche per colorare le uova. In genere, si presentano in delle polverine con i colori primari (rosso, giallo, verde, blu, e in alcuni casi anche il viola), che si devono sciogliere in dell’acqua calda con un po’ di aceto. Le uova sode vengono immerse in ogni colore, lasciandole per circa 5 minuti, et voilà! Colori belli e accesi. Acquistare queste tinte è molto facile: si possono trovare online o nei negozi per food design.

Per quanto si tratti di prodotti naturali e sicuri, spesso c’è un po’ di titubanza per quanto riguarda il loro utilizzo (anche se vi assicuriamo che non c’è nessun pericolo). Per questo motivo, alcuni preferiscono colorare le uova di Pasqua con degli ingredienti naturali. Ad esempio:

  • per il colore giallo le uova si fanno bollire con delle cipolle
  • per il colore verde, le uova si fanno bollire con degli spinaci
  • per il colore rosso o rosa, le uova si fanno bollire con della barbabietola

 

Cotone

Uno dei risultati più interessanti che abbiamo raggiunto negli anni è stato grazie all’utilizzo del cotone. É molto semplice! Basta prendere un pezzo di cotone grande abbastanza da poterci avvolgere l’uovo e cospargerlo a caso con tutti i colori che avete. Dopodiché, avvolgere l’uovo e lasciarlo così per circa 3-4 minuti. Il risultato è fantastico, perché si ottiene una tinta unica e colorata.

 

Cera

Prima di immergere il vostro uovo nei colori, “disegnateci” sopra con una candela. La cera lascerà dei segni che rimangono una volta tinto l’uovo, per un effetto da vero Picasso.

 

Elastici

Anche con i semplici elastici di gomma si può ottenere un risultato interessante. Basta avvolgerne un paio attorno al uovo e immergerlo nella tinta, per ottenere dei cerchi che danno un tocco in più.

L’elastico si può anche sostituire con dei fili, basta che vi accertiate che non “ballino” mentre l’uovo si trova nella tinta.

 

Smalto per unghie

Vi assicuriamo che si tratta di un metodo sicuro, ma se siete titubanti, basta utilizzare degli smalti inodori. Prendete una scodella medio-piccola e riempitela d’acqua quanto basta per far immergere l’uovo. Prendete diversi colori di smalto e versatene un po’. Non c’è un metodo o una strategia o una tecnica precisa, divertitevi! Poi, immergete l’uovo (usando dei guanti preferibilmente) e cercate di “catturare” sulla sua superficie i colori degli smalti e lasciate asciugare per bene. Il risultato è fantastico.

Per finire in bellezza, una volta che le uova si sono asciugate potete lucidarle con un batuffolo di cotone e un po’ di olio.

Ci sono davvero una miriade di idee per colorare le uova di Pasqua. Alcuni osano con delle uova di struzzo per sfogare tutta la loro creatività, altri si cimentano in delle vere e proprie lavorazioni artigianali, con dei risultati spettacolari. Noi ve ne abbiamo mostrato alcune e  in questo articolo invece, condividiamo anche qualche suggerimento sul come presentare al meglio le vostre creazioni di Pasqua.

Abbiamo deciso di dedicare a queste tecniche un intero articolo, perché per noi non è solo una tradizione, ma anche un modo per riunire la famiglia e fare qualcosa di divertente insieme, perché non c’è nulla di più prezioso che condividere questi momenti con le persone amate. Voi che ne pensate?

Ah, e se volete rendere il tutto ancora più divertente includete anche il vostro amico peloso come abbiamo fatto noi, hahaha 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *